con traduttore made blog P.C.

Miei cari amici vicini e lontani buongiorno, ovunque voi siate!

Click on the logo, then on the Live WebCam. . For ACV Live Meteo, click the button.

domenica 19 luglio 2015

Filastrocca per un ragazzo-nonno




Bianco e rosso come una mela, paffutello, occhi vivaci che ridevano, capelli biondi pettinati accuratamente sulla testolina con la riga da una parte. Un sorriso timido, trattenuto... quasi un mordersi le labbra mentre si rivolgeva alla mamma che lo teneva in braccio. Il ditino puntato verso di me perché la mamma capisse che un estraneo voleva prenderlo in braccio. Sapeva solo ciangottare.
Incoraggiato dalla sua mamma, mi aveva teso le braccine.
Che altro potevo fare se non metterlo a cavalcioni della mia gamba e farlo galoppare al ritmo di una filastrocca?


“Le ochette del pantano
vanno piano piano piano
tutte in fila come fanti
una dietro e l’altra avanti
una si pettina
l’altra balbetta
con voce bassa
la stessa parola
una sull’acqua
come una barchetta
fatta di un foglio
di libro di scuola”.



E rideva… rideva mostrando il suo sorriso sdentato. Poi era diventato rosso, quasi paonazzo come chi fa uno sforzo superiore alle proprie capacità.
Improvvisamente un pianto dirotto mentre tendeva le braccine alla sua mamma.
Che ridere... mi sono accorto di avere i pantaloni bagnati.

... e ancora una volta sono diventato ragazzo-nonno.
Tutto per una semplice filastrocca che ricordavo, complice il ritaglio della foto d'un anno fa.
.

Nessun commento:

Posta un commento